mercoledì 21 novembre 2012

camille home-made


non so da voi ma qui le giornate continuano ad essere primaverili...
questa mattina abbiamo camminato nel verde per quasi 10 chilometri: le foglie secche che brillano al sole ancora bagnate di rugiada, il cielo azzurro pallido con il sole tanto delicato che riesci a guardarlo anche senza occhiali, i pensionati che iniziano a coprire i loro orti in attesa del gelo, i cani che vengono ad annusarti ad ogni giro, le cornacchie che beccano il prato alla ricerca dell'ultimo vermiciattolo...
è un quadro, quello che vi sto facendo, che a stento si crede che io stia parlando di milano... eppure è così.
certo siamo fuori dal quadrilatero della moda, siamo lontani dal teatro alla scala e non sentiamo le campane del duomo (ma la madonnina la mia amica paola la vede!!!), ma vuoi mettere??
io non farei cambio.... come si sta bene qui.....

per 18/20 camille

180 farina 0 antigrumi
350 gr carote
160 gr zucchero di canna bronsugar swaizland distribuito da d & c
4 uova
80 gr madorle
80 gr burro
1 pizzico sale
1 bustina lievito per dolci

lavare le carote, grattar via la buccia e grattugiarle.
montare le uova con lo zucchero: aggiungere la farina poca alla volta, il lievito, il sale e il burro a dadini.
impastare (con la planetaria 5 minuti con la frusta piatta a media velocità), poi aggiungere le carote e infine le mandorle tritate molto finemente.


versare un cucchiaio di impasto nei  pirottini di carta da muffin, senza sotto le formine di silicone così durante la cottura di appiattiscono un pò.



infornare a 180° a metà, in forno statico per 20/25 minuti.

tessuti e porcellane green gate


una meraviglia, per i miei gusti meglio di quelle originali, e sicuramente più sane.
sono piaciute a tutti e le rifarò presto, sperimentando magari una versione più light (ridicolissima!!)
ma buone anche perchè c'è un ingrediente segreto....
l'amore di una bambina che ti gironzola fra i piedi e ti guarda, ti chiede, ti studia, ti emula... vuole la compagnia della mamma, vuole crescere.... ogni tanto è d'impiccio, fa perdere tempo, ma resta l'emozione più grande della vita, l'amore che non ha misura, che ti esplode dentro ad ogni sorriso, per il quale vale la pena fare qualunque cosa, sempre e comunque.
francy occhio di lince mi aveva vista riflessa qui.
voi qui lo vedete l'ingrediente segreto????

grattugia zester microplane

mentre in cucina stava succedendo questo:


e pensare che qui mi avevano dato dell'ordinata....
ahahahahahahaha!!!!
ciao golosastri!!!!

20 commenti:

  1. Buonissime le camille..poi fatte in casa ancora di piu..complimenti per le foto..fanno davvero gola..

    RispondiElimina
  2. l'ingrediente segreto è quello più bello che una mamma può avere, la musa ispiratrice a tutti i nostri manicaretti. Bellissime e buonissime le tue camille. :) Rosalba

    RispondiElimina
  3. Per me la camille sono i dolci più gustosi. Ti sono venuti proprio bene, complimenti.

    RispondiElimina
  4. le merende preparate con amore rendono tutto più dolce!
    ...goditeli tutti questi bei momenti con la tua cucciola, perchè poi crescendo i figli cambiano....completamente!! Io a volte stento a riconoscerla la mia figliola...ah l'adolescenza!
    Ti rubo una camilla e fuggo.........

    RispondiElimina
  5. Ciao! qui invece l'autunno si stà facendo sentire eccome! :(
    Le camille ci riportano all'infanzia: una merenda molto semplice e genuina! Ti sono venute proprio ugualissime alle originali!...Si, la cucina non è il massimo, ma poi basta una pulita e sembra nuova :)
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Sembrano proprio come le originali! Bravissima Monica!

    RispondiElimina
  7. Monica, quell'ingrediente segreto è unico!!! ;)
    Caspiterina, anche la tua cucina un bel campo di battaglia!!

    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Che buone le camille.. Non le mangio dall'età di 10 anni.. È ora che mi decida a rifare da me :)

    RispondiElimina
  9. Che buone!!!!
    Mi ricorda quando ero piccola!!!

    RispondiElimina
  10. Buongiorno Monica, queste camille sono favolose, ci credo che tua figlia attendesse ansiosa!!! Bacioni

    RispondiElimina
  11. oggi un giretto me lo sono fatto, wowwww!!!!!

    RispondiElimina
  12. Complimenti per il tuo blog, davvero ben fatto, ti seguirò.se ti va diventa mio sostenitore sui miei blog, ti aspetto..
    http://ragazzocomune.blogspot.it/
    http://scrivimidamore.blogspot.it/

    RispondiElimina
  13. Bellissima questa ricetta di camille e utilissimo il passo passo. Peccato che ogni volta che si prepara qualcosa di buono la cucina sembra un campo di battaglia. Baci!

    RispondiElimina
  14. L'ingrediente segreto è sempre il più bello! Che buone le camille e pensare che da piccola non mi piacevano. Come cambiano i gusti!!! Bacioni carissima!

    RispondiElimina
  15. ma sono troppo carine! quasi quasi elimino le mandorle e me le faccio!

    RispondiElimina
  16. ah, ah, ah, mi fa piacere sapere che non sono la sola a conciare così la cucina!!!
    Ingrediente segreto? Ti riferisci al follettino sorridente?
    Sicuramente il sorriso arà stato rivolto alle camille!!! Ne-voglio-una-anch'io!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Ciao cara Monica vi vedo vi vedo ^_^ riflesse nella planetaria!
    Ma ma sono proprio come le camille industriali, quante ne ho mangiate da piccola (bugia, anche fino a qualche giorno fa) la ricettina me la stampo sono una divoratrice di merendine :)
    Vi abbraccio, son felice di essere tornata e averti ri-trovato da me :*
    Sonia

    RispondiElimina
  18. buonissime e sono davvero belle brava ISA

    RispondiElimina
  19. Cara Mamma Pasticciona, sono venute buonissime, anche io come te ho avuto l'aiuto di una piccola, che si aggirava nella cucina. Quando le ho chiesto se voleva darmi una mano, si è sentita grande e mi ha detto "mamma sono una pasticciera anche io!". Più tardi le testiamo a merenda, io di nascosto ne ho assaggiato un angolino, dire che sono più buone delle originali, lo sò è scontato, ma è vero!
    Grazie ancora per questa ricettina e già che ci sono, sai come potrei fare i "sofficini" fati in casa?

    Serena

    RispondiElimina

sarò felice di trovare qui i vostri consigli, i pensieri e le opinioni. vi aspetto!!!!