giovedì 12 ottobre 2017

risotto fichi e speck



buongiorno pasticcioni, ma che bell'autunno stiamo vivendo!
godiamocelo finchè dura perchè poi inizieranno i risvegli nebbiosi, i prati imbiancati, le dita gelate e via, finita la poca voglia di alzarsi al mattino e di uscire di casa bardati come messner.
oggi vi lascio una ricetta perfetta per questa stagione, un comfort food che scalda l'anima con contrasti di sapori e di consistenze.
io sono quella del dolce-salato, quindi se non siete amanti del genere passate ad un altra ricetta perchè questa non fa per voi.
adoro mettere la frutta nei primi e nei secondi, ci sono abbinamenti che per noi ormai sono dei must: melone o anguria con la feta, prugne con il briè, pere (va bè mi piace vincere facile), mele con il maiale o lo zola, arance con il pesce.. il mio omino non ci va pazzo, così dice, ma evidentemente si è ben adeguato perchè ne fa di scorpacciate!!
per questo risotto, che ho fatto per la prima volta, a braccio, ho usato la mia cocotte preferita fra il battaglione di casseruole le creuset che riempiono la mia cucina: la cotton, elegante, delicata ed intramontabile.
perfetta per fare da testimonial a "taste of the city", la campagna proposta da le creuset per presentare quelli che a mio parere sono i colori più belli della gamma: cotton, nero, blu marsiglia, rosso ciliegia e l'ultimo nato, il mist grey.
per vedere tutta la collezione potete visitare il sito cliccando su questo link, e se qualcosa vi piace (non vedo come potrebbe essere altrimenti) potete anche approfittare degli sconti dedicati cliccando invece su quest'altro link.
passo e chiudo, o meglio vado a navigare che, chissà mai, un regalino me lo potrei anche fare......

per  4 persone

300 gr riso carnaroli
8 fichi
100 gr speck
6 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
1 cipolla rossa
olio extra vergine di oliva
burro (facoltativo)
latte qb
 2 bicchieri brodo vegetale
1/bicchiere vino bianco secco

mondare la cipolla, tagliarla a fettine e farla appassire in 4/5 cucchiai di olio.
aggiungere il riso, tostarlo per un paio di minuti mescolando sempre, poi sfumare con il vino bianco.
una volta evaporato il vino iniziare la cottura allungando con il brodo, versandolo un mestolo alla volta e mescolando sempre.
terminato il brodo continuare allo stesso modo con il latte (che permette una buona mantecatura anche senza la noce di burro finale)
a metà cottura aggiungere la metà dei fichi sbucciati e fatti a pezzi.
l'altra metà andrà aggiunta a 5 minuti da fine cottura.
nel frattempo far dorare lo speck a listarelle in un padellino antiaderente.


una volta cotto il riso aggiungere il parmigiano grattugiato, mescolare e poi mantecare con 1 o 2 noci di burro, a fiamma spenta, e lasciando riposare un paio di minuti coprendo la casseruola con un panno.
mescolare, impiattare e guarnire con lo speck.


tavola le creuset (cocotte, macinasale e mug cotton, ciotola mist grey)


oddio, le nuove presine e il guanto da forno in tinta con la mia cucina, il blu marsiglia che mi manca.... volo, che non mi posso perdere la promo!
e voi cosa ci fate ancora qua?????








Nessun commento:

Posta un commento

sarò felice di trovare qui i vostri consigli, i pensieri e le opinioni. vi aspetto!!!!