venerdì 7 febbraio 2014

tortino di avena e crauti alla pancetta


continua a risuonarmi nella testa il detto "piove, governo ladro"....
vorrà dire qualcosa??
và che di acqua ne sta facendo veramente tanta....
bè dai, lasciamo perdere, la politica è una delle poche cose che mi annoiano mortalmente, in più mi provoca anche un vago senso di nausea che preferirei evitare.
piuttosto vi presento il mio pasticcio di oggi: scoperti alla veneranda età di 44 anni i crauti bianchi, cerco di rifarmi cucinandoli spesso e volentieri.
unico neo l'odore di "cavoli marci e stracci", come lo definisce il papi, che lascia in casa: quindi spalanchiamo i vetri, surgeliamo e passiamo l'inverno con il naso naso tappato e un consumo di fazzoletti di carta da garantirmi la nomina a socio onorario della tempo.
poi l'avena... questa meraviglia che un tempo era destinata ai cavalli!
in tutte le sue forme, farina, fiocchi, crusca, e più di tutto questa , questo cereale ha conquistato il mio cuore.
se poi penso a tutti i benefici che ci porta... l'avete mai provata?
se no non sapete cosa vi siete persi!!!!!

per 3 persone

150 gr avena decorticata biologica melandri gaudenzio
500 gr crauti bianchi mondati e tagliati sottili
100 gr pancetta dolce tagliata a dadini piccoli
1 scalogno
2 cucchiai olio extra vergine di oliva
1/2 bicchiere vino bianco secco
acqua
sale
sale nero di cipro per guarnire


preparare i crauti e lavare accuratamente l'avena. che andrà bollita in abbondante acqua leggermente salata per mezz'ora circa.
nel frattempo cuocere i crauti una pentola capiente (io ho scelto la mia adorata ghisa le creuset che in cucina non ha rivali), con lo scalogno, l'olio e la pancetta, anche questi per mezzoretta.

pentola in ghisa ovale cm. 28 e spatola in legno e silicone le creuset


scolare l'avena, unirla ai crauti e continuare la cottura nella ghisa per qualche minuto.
impiattare servendosi di un coppapasta per formare i tortini, guarnire con una macinata di sale nero di cipro e, volendo, con un filo di olio crudo.
e se ci appuntassimo questa ricetta per preparare un piatto unico freddo la prossima estate?
noi sicuramente!


vi lascio allora questo piatto pieno di sapore e di salute, e un pò dell'ottimismo che mi sta facendo compagnia in questi giorni.
dopo la pioggia.....


peccato si durato poco.... piove ancora.....
ciao pasticcioni, comportatevi bene nel fine settimana, eh??!?!

6 commenti:

  1. Di solito i cereali li preparo solo per me in pausa pranzo, al mio lui non vanno ancora tanto giù!!! piatto delizioso!!! il sole tornerà! buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  2. bella ricetta...anche se il cavolo puzza che ce frega......è buono!!!!!
    baci

    RispondiElimina
  3. COMPLIMENTI PER IL BLOG! <3
    NUOVO POST SUL MIO BLOG! PARLO DI BIMBI!
    http://www.fiocchifiocchi.com/?p=896

    RispondiElimina
  4. Monica, sbircio sempre le tue preparazioni così interessanti e sane.
    Provo ad arrivare dalle tue parti a nuoto, che dici?
    Ieri qui era primavera, oggi non ho ancora guardato fuori, ma temo di no.

    Un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
  5. Un piatto che fà benone in tutti i sensi per la presenza di cereali e crauti! rivisitazione proprio da provare!
    baci baci

    RispondiElimina

sarò felice di trovare qui i vostri consigli, i pensieri e le opinioni. vi aspetto!!!!