sabato 18 agosto 2012

pesto di mandorle e caprino con sale alla liquirizia



sto morendo di noia.
non posso andare in giro più di tanto, non posso tenere le casa, posso fare pochi giochi con mia figlia, non posso ridere, fare sforzi, non posso cucinare, non posso rotolarmi nel lettone e dormire sul fianco giusto, non posso strapazzare l'amore mio e stringerlo come tanto piace a me, non posso stirare (non che sia divertente ma in questo momento farei volentieri anche quello!!!)... non è da me, non sono fatta per oziare anche se mi considero morbidamente pigra.
è vero che mi piace leggere, ma dopo un pò mi devo muovere: tenete conto che il papi mi paragona ad un cricetino nella gabbia, fuori dal tubo su sulla ruota!!!!
e non mi piace vedere tutti al mio servizio, il papi che fa davvero tutto in casa, si arrangia anche in cucina e non si lamenta mai, sorride mentre passa lo spazzolone o bagna le piante con la nanetta (che eccezionalmente riordina i suoi giochi un pò più del solito),la mia amica stira prendendosi in giro da sola, e mia mamma ritira la tovaglia e si cimenta non tanto agilmente ai fornelli.
grazie a tutti,davvero, che mi aiutate senza farmi pesare tutto quel che fate per me!
avevo previsto un agosto fra passeggiate, shopping, relax e piscina con il mio compagno, la dede e i miei didoli, invece niente, sepolta viva in casa, con tutti sti caronte, lucifero, minosse e compagnia cantante che ti aspettano sul pianerottolo con il loro abbraccio umido e soffocante.
oggi stremata dall'apatia che faceva si che mi dessi fastidio da sola (figuriamoci agli altri!!) ho deciso di tagliare il basilico che tanto sarebbe morto durante le nostre vacanze a settembre e mi sono lanciata in questa bontà.

per 10 porzioni

 30 gr mandorle sgusciate
350 gr foglie basilico
50 gr caprino fresco
80 gr olio extra vergine di oliva biologico
2 cucchiai abbondanti di panna leggera
1 pizzico abbondante di fior di sale alla liquirizia amarelli


questa volta ho fatto tutto con il minipimer, la mia costola rotta non mi ha permesso l'uso del mio amato mortaio.
tritare finemente le mandorle.
lavare le foglie di basilico e lasciarle asciugare (so che è meglio non lavarle, ma il mio basilico cresce su di un balcone che è si al 15° piano, ma sempre di milano parliamo, quindi.....).
frullare le foglie con l'olio usando il minipimer ad intermittenza, per non surriscaldarlo  e rovinare così il basilico.
aggiungere le mandorle tritate, il caprino e il sale alla liquirizia.
pronto per condire la pasta!



semplice semplice, stesso procedimento del pesto normale ma cambia il sapore: questo è più aromatico, delicato, molto particolare.
io ho usato il sale alla liquirizia perchè dopo averlo sperimentato qui ed essendomene innamorata cerco sempre di arricchire i miei piatti, dando loro un aroma speciale.

tessuti green gate


in realtà in queste preparazioni (e con queste dosi) la liquirizia non si sente affatto, ma questo sale esalta i sapori ed io sono pronta per una quantità di esperimenti che non vedo l'ora di realizzare e, se il caso, proporre.
ne ho già un bel pò in testa.....
vado, il torneo estivo di rubamazzetto a tre ha inizio!!!!
ciaooooooo

9 commenti:

  1. oh...mi dispiace tanto....ti abbraccio forte e ti rubacchio la ricetta!!! a presto, sperando che tutto migliori!

    RispondiElimina
  2. Ah Monica, mi dispiace un sacco saperti sofferente! Bello sapere però che in tanti ti sono vicino :-) Buonissimo questo pesto, da replicare assolutamente! Rimettiti presto carissima!!! Baci

    RispondiElimina
  3. Che delizia questo pesto, sembra divino.... stringi i denti .... buona guarigione!!!

    RispondiElimina
  4. Cara Monica tu pure in queste condizioni fai piatti e foto meravigliose!! Buonissimo questo pesto con le mandorle e caprino.. idee sempre originali
    un bacio e spero tu possa guarire presto!

    RispondiElimina
  5. povera la mia sorellina ai riposi forzati! forze, vedrai che la tua costola si rimettera' a posto presto! Nel frattempo, consolita con questa meraviglia di pesto! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Ciao! eh si, agosto è un mese proprio difficile! tutto chiuso e se non sei in una località di villeggiatura..altro che noia!!
    Molto buono questo pesto di mandorle ammorbidito con il caprino!intrigante poi il tocco del sale aromatizzato!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Monica....dai cara, resisti alla noia e all'immobilità, vedi che se vuoi tiri fuori le tue straordinarie ricette anche ora??
    Questa te la copio subito subito ( io il basilico dovrò acquistarlo , perchè quello sul balco è giusto utile a regalarmi deu foglioline per un 'insalata di pomodori, il mio mitico pollice nero!!!), visto la dritta del sale alla liquirizia proverò aggiungendo un pò di polvere di liquirizia che continuo ad avere in un sacchetto e a non decidermi ad usare, poi ti farò sapere!

    un abbraccio dal mio ultimo pomeriggio di ferie :( sigh!

    loredana

    RispondiElimina
  8. bella ricetta, brava! anche se non ci conosciamo, mi dispiace che stai male e ti auguro una presta guarigione, intanto io mi iscrivo al tuo blog, e spero che tu ricambierai, cosi non ci perdiamo di contatto, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non riesco a trovarti......
      fatti viva!
      ciao

      Elimina

sarò felice di trovare qui i vostri consigli, i pensieri e le opinioni. vi aspetto!!!!