venerdì 11 marzo 2016

torta di zucchine e mandorle


eccomi col dolcetto tentatore per il fine settimana.....
questa ricetta è sopravvissuta a due traslochi (sorte che invece non è toccata ad una marea di altre cose, che sono sicurissima di non aver buttato ma salcazzo dove sono finite!), e arriva da una sciura che abita vicino alla mutti, alla quale l'avevo chiesta quando ancora cucinavo per sopravvivere e mi sorprendevo per ogni piccola cosa diversa dal solito.
però mi era rimasta impressa, mi era molto piaciuta nonostante la presenza delle nocciole (si, in origine erano nocciole, non mandorle), l'ho preparata qualche volta e poi zac... ricetta finita nel dimenticatoio.
pochi giorni fa è saltata fuori, non chiedetemi come, non chiedetemelo, non lo so, e mi sono messa in testa di rifarla, con qualche piccolo accorgimento dovuto all'esperienza, al gusto, e alla particolare attenzione degli ingredienti che ultimamente ha preso il sopravvento diventando quasi una fissazione.
quindi via lo zucchero bianco, via la farina 00, spazio alle mandorle e ai prodotti bio.
purtroppo il lievito non ho saputo evitarlo, ma mi sto organizzando, e il burro pure, ma ho notevolmente diminuito le dosi, così come per lo zucchero.
questa è la mia versione:

per una torta diam, 24/26 cm.

200 gr zucchine
180 gr farina tipo 1
70 gr burro morbido
120 gr zucchero di canna fine (o tritato)
3 uova
80 gr mandorle pelate tritate finemente
1 bustina lievito per dolci
scorza di 1 limone
1 punta di cucchiaino estratto di vaniglia in polvere

mug per espresso  le creuset
grattugiare le zucchine e mettere da parte.
montare le uova con lo zucchero fino a che risultano ben spumose.
incorporare poco alla volta la farina, meglio se setacciata.
aggiungere poi il burro morbido a dadini e le mandorle e lavorare.
sempre montando con la frusta versare le zucchine grattugiate, la scorza del limone, la vaniglia ed il lievito.
continuare con la frusta, a velocità media, fino a che il composto risulta ben omogeneo e il burro è completamente scomparso.
versare in una tortiera imburrata ed infarinata

tortiera antiaderente con cerniera le creuset
ed infornare a 180° per 30 minuti.
fare la prova stecchino, ma anche se esce leggermente appiccicoso  e la superficie è ben dorata va bene lo stesso, perchè la torta resterà umida e non stopposa grazie alle zucchine.


lasciar raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.





non troppo invitante l'aspetto da spugnetta dei piatti, ma assolutamente deliziosa, non propriamente ipocalorica ma sana viste le zucchine, lo zucchero di canna e la farina 1... per il burro chiudiamo un occhio.
soffice, profumata, umida e golosa.... la fetta della foto è già in pancia.
eh si, bisognava assaggiare prima di pubblicare la ricetta!


e adesso che ho ridimensionato le foto e scorro il post prima di salvarlo, non escludo me ne cada nello stomaco un'altra fetta!
peccato non farla mangiare alla piccolina,,,,,, ufffffffffffffffffff!!
ciao, dolce fine settimana!
(aggiornamento del venerdi: è finita ieri sera :-D )

4 commenti:

  1. Continuano a incuriosirmi i dolci con le zucchine ma non ho ancora avuto il coraggio, devo assolutamente provare!
    buon week end
    raf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si si, devi assolutamente. non ci avrei dato una cicca, invece è buonissima davvero! ciao!!!!

      Elimina
  2. ah però!! se è sopravvissuta al trasloco un motivo doveva esserci!! Sembra davvero buonissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto meglio il gusto che l'aspetto!

      Elimina

sarò felice di trovare qui i vostri consigli, i pensieri e le opinioni. vi aspetto!!!!