venerdì 28 novembre 2014

crackers alla paprika dolce con pasta madre non rinfrescata


da oggi, e non so dirvi per quanto e ogni quanto, parte la nostra nuova rubrica "le mamme pasticcione".tadaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
per spiegarmi meglio faccio un passo indietro: da quando mi sono trasferita, lasciando casa, vita e amici a milano, è iniziato per me un periodo piuttosto duro e tristolino.
non mi sono adattata subito a tutte queste nuove realtà (alcune delle quali per niente positive).... poi un bel giorno mi spunta fra gli scaffali dei libri di un ipermercato una mia vicina di casa, e le rivolgo la parola, un pò timorosa, frenata dall'argomento antipatico che le sto per introdurre e dal suo aspetto riservato, austero e asciutto, forse dato anche dal suo fisico così lungo e snello.
da lì, una volta superato e risolto l'argomento di cui sopra (che non sto a raccontare perchè di una palla mortale) è sbocciato piano piano un amore.
infatti la mia vicina si è rivelata una fulminata, fuori come un balcone, piena di senso dell'umorismo, integerrima e generosa, sfasata come me, come me piena di idee che si sovrappongono non lasciando nemmeno il tempo ad una realizzarsi che ce ce ne sono già mille in coda, voglia di fare da vendere, mani magiche che non solo creano bijoux che prima o poi vi faccio pure vedere, ma che anche in cucina producono meraviglie.
lei mi ha aiutata a tornare serena, e ogni giorno è fonte per me di condivisione, risate, stimoli ed energia.
naturalmente l'ho impestata con la pasta madre: la prima volta  l'ha uccisa, la disgraziata, ma poi la seconda,  che doveva essere un esubero monouso, zitta zitta l'ha rinfrescata ed accudita, ci ha fatto amicizia,e dalla lina è nata la gina.
che ha iniziato da subito a sfornare delizie, altro che i laterizi dei miei primissimi esperimenti di lievitazione naturale!!!
e da qui è nata l'idea della rubrica: una volta ogni tanto, quando capita, quando c'è tempo.....a cazzo diciamo (visto che è un procedimento che vien bene anche a lei!) prendo una sua ricetta, la fotografo, o la rifaccio e ci faccio un post.
oggi sono i suoi crackers con esubero: io li ho fatti con la paprika invece che l'origano perchè l'avevo appena comprata e come i bambini dovevo usarla subito.
prossimamente i brigadeiros , forse, sempre che abbia voglia di rifarmeli e di scrivermi la ricetta ( e chi ha orecchie per intendere intenda)
niente di che, solo un'occasione in più per noi per fare qualcosa insieme: o spese, o ricette, o chattate notturne da quoziente intellettivo col meno davanti.... tutto dannoso tranne le camminate mattutine e la speranza, condivisa, di diventare un giorno consuocere!
vero socia?

la riporto paro paro come me l'ha data lei

100 gr pasta madre
50 gr. farina 0
18 ml acqua
8 ml olio
1 pizzico di sale abbondante 
origano (per me paprika dolce in polvere)

sciogliere la pasta madre nell'acqua e poi aggiungere la farina. iniziare a impastare e poi aggiungere l'olio e il sale. 
se l'impasto risulta troppo appiccicoso aggiungere un altro po' di farina.


lasciare riposare per 30 min e poi tirare una sfoglia di qualche millimetro..
tagliare con la rotella i crackers


porli sulla leccarda con carta da forno  e bucherellarli con i rebbi della forchetta. 
spennellare con olio e spolverizzare con un po' di sale e origano.
infornare a 190° a metà altezza per circa 12 minuti.
se riuscite lasciateli raffreddare sulla griglia, ma secondo me finiscono prima....


versione originale, origano e formaggio:



ebbasta con sta storia che non si sa dove mettere gli esuberi!!!!!!!!
quindi aspettiamo di vedere che cosa produrrà l'unione dei due neuroni, piccoli ed anziani, ma arzilli e funambolici, in questa rubrica spot, senza scadenze, senza appuntamenti fissi, senza pianificazione alcuna.
le due bernarde vi salutano, sperando che questa idea vi piaccia almeno la metà di quanto piace a noi, e vi rimandano alla prossima volta.
a cazzo.
ops........


4 commenti:

  1. è vero:sono finiti subito!!!!

    RispondiElimina
  2. Ma 18 ml di acqua? Giusto? Quanti ne vengono ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanti ne vengono proprio non me lo ricordo. si, 18 ml perchè come vedi la maggior parte dell'impasto è composto da esubero o pasta madre, quindi è già idratato di suo. ciao anonimo!!

      Elimina

sarò felice di trovare qui i vostri consigli, i pensieri e le opinioni. vi aspetto!!!!